a Corinaldo dorme Petronilla “modesta e contenta”

DSCN8927 copia Le lapidi antiche raccontano molto non solo della persona a cui sono dedicate, ma anche e soprattutto sulla società, i valori, i modi di vivere del tempo, del luogo e della gente cui appartengono.
A Corinaldo, sotto il bel loggiato che ospita le lapidi “storiche” che non corrispondono più ad una sepoltura, ce ne sono tante, bellissime e interessanti.
Una di queste è dedicata a Petronilla Ciani in Berzolari, di anni 35.
Intanto il nome che non avevo mai sentito applicato ad una persona vera e non ad un personaggio dei fumetti, e questo certo si deve all’epoca: siamo nel 1886!
E poi la descrizione della vita e degli orizzonti di Petronilla:
“Visse tra domestici affetti, contenta al compimento dei doveri di figlia di sorella di sposa.”
La morte la colse quando si preparava “ai doveri e alle gioie (e meno male) di madre”.
Insomma il quadro perfetto di una vita a servizio della famiglia, degli altri. Di lei come persona si dice è che “visse modesta… contenta” di questo destino. Non ha avuto tempo di essere “lieta”
Chissà a chiederlo a lei… ma si era nel 1886, mica oggi…!

a Corinaldo dorme Petronilla “modesta e contenta”ultima modifica: 2020-09-09T08:12:30+02:00da scanfesca
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *