riposano lontano da Milano

DSCN3428al cimitero monumentale di Milano di storie ce ne sono tante… anche questa bella lastra di marmo che sembra mosso dal vento e invece sono baionette… . Ricorda i “volontari ciclisti e automobilisti …caduti per la patria che riposano nei lontani cimiteri di guerra”

a Milano dorme l’aviatore…

al Monumentale di Milano di tombe, lapidi, epitaffi ce ne sono da riempire volumi… bisogna limitarsi a quelli più signifcativi

DSC_0112Come questa tomba di Umberto Fabè, un giovane pilota d’aereo che morì in un incidente a soli 24 anni. La sua famiglia decise di dedicargli questa tomba realizzata da Enrico Pancera che rappresenta un nudo maschile nell’atto di spiccare il volo attaccato a un’elica, ma afferrato dai tentacoli di una Medusa che cerca di trattenerlo.DSC_0108D’Annunzio scrisse per lui i versi incisi sul basamento “Non cola ma vola/ Non cade ma s’alza”.   Anche se l’ha scritto il poeta a me questo epitaffio sembra artefatto e oscuro… ma tutti i visitatori (me compresa) del monumentale vanno a vedere la tomba, anche per questo e in questo modo di Umberto Fabè il ricordo dura

 

cenere alla cenere

DSCN0395Spoleto: sul muro che limita la meravigliosa Piazza del Duomo una piccola pietra dice
“Qui sono custodite le ceneri di Thomas Schippers  1930 – 1977”

Schermata 05-2457153 alle 21.22.08

Il maestro che tante volte aveva, su questa piazza, diretto la magia del concerto conclusivo del Festival dei due mondi ha molto amato Spoleto e ne è stato ricambiato, tanto che la città gli ha tributato questo onore raro.

E così ogni volta che mi concedo il piacere di andare a godere l’incredibile bellezza di questa città e di questa piazza anche io ricordo Schippers, la sua musica e la sua vita breve.