a Milano dorme l’aviatore…

al Monumentale di Milano di tombe, lapidi, epitaffi ce ne sono da riempire volumi… bisogna limitarsi a quelli più signifcativi

DSC_0112Come questa tomba di Umberto Fabè, un giovane pilota d’aereo che morì in un incidente a soli 24 anni. La sua famiglia decise di dedicargli questa tomba realizzata da Enrico Pancera che rappresenta un nudo maschile nell’atto di spiccare il volo attaccato a un’elica, ma afferrato dai tentacoli di una Medusa che cerca di trattenerlo.DSC_0108D’Annunzio scrisse per lui i versi incisi sul basamento “Non cola ma vola/ Non cade ma s’alza”.   Anche se l’ha scritto il poeta a me questo epitaffio sembra artefatto e oscuro… ma tutti i visitatori (me compresa) del monumentale vanno a vedere la tomba, anche per questo e in questo modo di Umberto Fabè il ricordo dura

 

a Milano dorme l’aviatore…ultima modifica: 2016-07-23T11:24:19+00:00da scanfesca
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*