vita mia bella…

Un epitaffio molto originale, forse unico, che denuncia da solo la propria origine e non solo per la lingua in cui è scritto:

Schermata 2017-07-20 alle 08.50.07

“Vita mia bella sei stata corta ma mi sei piaciuta assai”

Niente rimpianti, niente rammarico… davvero poteva essere solo qui, sopra la teca che contiene le ceneri di Pasquale Rey. È a Ischia, nel bellissimo cimitero di Lacco Ameno, dentro l’antica Torre Aragonese.

Sembra un riassunto della filosofia del vivere napoletano, che forse non è solo uno stereotipo

Schermata 2017-07-20 alle 08.50.21

Matilde non piangere…

matilde non piangerela lapide è antica, del 1896, forse per questo racconta tanto dell’uomo a cui è destinata:  le sue virtù di cittadino, l’abilità sportiva, il coraggio nella fede… “Pacifico Vignoli / Prodigio dell’arte equestre / Cittadino leale operoso / Cristiano non timido / L’8 gennaio 1896 / Chiuse in pace la vita di anni 61…”

ma la cosa più stupefacente è l’aver fatto incidere sullo zoccolo questa supplica alla moglie:  “MATILDE  ahi: non piangere /  pregando (?) requie al caro consorte”